sabato 29 aprile 2017

La democrazia è qui?

Primarie, Maresca: "Vittoria scontata di Renzi"

Vico Equense - Le primarie sono arrivate, e ancora una vota i cittadini saranno chiamati a prendere due euro dalla tasca e a versarli al PD. Un partito che in questa Città appare ancora confuso, chiuso e poco incline al dialogo. Nel circolo locale risultano iscritti esponenti della maggioranza e della minoranza, oltre a militanti storici della sinistra. Un insolito connubio che l’ex sindaco Benedetto Migliaccio, la scorsa settimana, sul settimanale Agorà commenta così: “In ogni compagine le divergenze e la diversità di origine e pensiero sono ricchezza, solo nel PD vicano sembra essere un oltraggio fare politica con chi ha idee diverse o non ha identico passato. Mi sembra che sbaglino coloro che richiamano una “purezza” estremamente desueta e mettono barriere all’ adesione ad un partito. Si commentano da soli: sono gli stessi che mentre fanno chiacchiere sull’ accoglienza, spalancancando il Paese ai profughi, nel loro piccolo giardinetto non accolgono quelli che hanno idee divergenti.” Natale Maresca, ex consigliere comunale, iscritto al Pd, coglie l’occasione, sempre su Agorà, per dire che probabilmente non voterà e che i vicani saranno pressoché compatti nel votare Renzi. Insomma, una competizione dall’esito “scontato”, senza una seria riflessione sui problemi veri dell'Italia e del Pd.

Primarie e veleni, arriva un supervisore da Roma

Ultimi scontri sui presidenti dei seggi

Fonte: Fulvio Scarlata da Il Mattino 

Ci sarà Ernesto Carbone, domani, a Napoli a garantire la regolarità delle primarie, dirimere eventuali conflitti e fare da supervisore al momento della raccolta dei dati. La commissione nazionale per il congresso non vuole correre rischi dopo un anno di polemiche legate alle primarie per la scelta del candidato sindaco, lo scontro sul tesseramento, i ritardi su numero e dislocazione dei seggi per la consultazione di domani. Così solo per Napoli e Cosenza, il partito nazionale decide di ricorrere a un esponente romano del Pd per evitare ulteriori problemi. Solo ieri sul sito primariepd2017.it è stata ufficializzata la dislocazione dei seggi a Napoli e in provincia con la possibilità di trovare il luogo dove votare in base al numero della tessera elettorale. L'ultimo contenzioso, in casa democrat, è sui presidenti dei seggi L'area Orlando, infatti, si è lamentata per i pochi presidenti ricevuti. «Come commissione congressuale - 1:«1 spiega la presidente dell'organismo Grazia Tatarella - avevamo delegato i rappresentanti di ogni mozione di individuare scrutatori e presidenti, ma quello della mozione Orlando alla riunione decisiva non si è presentato. Ricevuta la segnalazione mi sono attivata per equilibrare la presenza dei presidenti dei seggi».
 

Incontri del cinema di Sorrento, si ride con gli “Arteteca” e “I Ditelo voi”


di Claudia Esposito 

Sorrento - Dagli inizi della carriera al successo tv che poi li ha portati al cinema, sempre tra gag e risate. Stamattina a Sorrento è stato il giorno di due dei sodalizi artistici più amati di “Made in Sud”, “I Ditelo voi” e gli “Arteteca” accompagnati da Francesco Pinto, direttore del centro produzione Rai di Napoli, e da Nando Mormone, fondatore della “Tunnel”, ossia la casa di produzione che si cela dietro il successo di “Made in Sud”. “Siamo nati negli anni ’90 – ricorda Mormone – in un sotterraneo dalle parti del monastero di Santa Chiara creando una “casa del comico”, luogo di sperimentazione per i giovani che volevano assaggiare il cabaret. E’ lì che sono nati i migliori personaggi”. “Noi non fummo presi subito ma facemmo il provino per due anni di fila – precisa Monica Lima degli “Arteteca” - entrando solo il secondo anno.
 

Vincoli paesaggistici, la legge non chiarisce i dubbi

Fonte: Guido D'Angelo da Il Mattino

Il 6 aprile scorso è entrata in vigore una nuova legge statale (D.P.R. 13 febbraio 2017 n. 31) in materia di disciplina delle opere ed interventi edilizi nelle località dichiarate d'interesse paesaggistico. Si tratta di una normativa di assai diffuso interesse, poiché circa il settanta per cento del territorio nazionale è stato sottoposto a vincolo paesaggistico o direttamente da atti legislativi o mediante una procedura amministrativa regolata dalla legge sui beni culturali. In tutta questa maggior parte del territorio nazionale anche la realizzazione dei più limitati interventi edilizi è disciplinata dalla nuova legge. L'obiettivo dichiarato risulta assai opportuno, in quanto è diretto alla semplificazione dei procedimenti di autorizzazione, che finora si sono dimostrati troppo complicati, anche per la sovrapposizione delle competenze dell'amministrazione statale, della Regione e dei Comuni. Purtroppo, come spesso accade, le leggi dirette a semplificare recano non pochi dubbi e complicazioni. Un importante esempio di semplificazione contenuto nella nuova legge consiste nell'elenco di trentuno interventi ed opere, che si potranno realizzare liberamente, senza più bisogno dell'autorizzazione paesaggistica.
 

Richiesta di arresto per Tito, attesa per il Riesame

Giuseppe Tito
Fonte: te da Le Cronache di Napoli 

Meta - I giudici del Tribunale della Libertà prenderanno una decisione entro i prossimi 20 giorni. La città di Meta di Sorrento resta col fiato sospeso. Ieri il Tribunale del Riesame si è riservato sulla richiesta di misure cautelari per il sindaco di Meta di Sorrento Giuseppe Tito (nella foto); il comandante dei vigili Rocco Borrelli, il segretario comunale Antonino Staiano e l'imprenditore Aniello Donnarumma. Il dibattimento si è tenuto presso la decima sezione del Tribunale del Riesame di Napoli: il pm Silvio Pavia del Tribunale di Torre Annunziata ha riproposto le misure cautelari rigettate dal gip Antonello Anzalone nel mese di marzo. Sotto i riflettori in aula i presunti illeciti sull'affidamento del servizio scuolabus, la gestione del parcheggio e l'installazione di luminarie natalizie. I fatti nel periodo compreso tra il 2012 e il 2015. Gli imputati sono indagati a vario titolo di corruzione, induzione indebita a dare o promettere utilità, abuso dì ufficio, turbativa d'asta, peculato, omessa denuncia e falso. Nel collegio difensivo gli avvocati Luigi Alfano, Roberto Attanasio, Valerio de Maio, Francesco Saverio Esposito e Francesco Cappiello.

Sorrento, pesca di datteri di mare. Denunciate tre persone

Fonte: Ciriaco M. Viggiano da Il Mattino

Sorrento - Tre persone denunciate e 35 chili di datteri di mare sequestrati: è il bilancio dell'operazione messa a segna alle prime luci dell'alba dal Nucleo di polizia giudiziaria della Guardia Costiera di Castellammare di Stabia nelle acque di Sorrento. Coordinati da capitano di fregata Guglielmo Cassone, i militari hanno sorpreso i tre pescatori di frodo sulla scogliera a ridosso dello specchio d'acqua di Marina di Puolo, all’interno dell’Area marina protetta di Punta Campanella. Alla vista della pattuglia di terra, i datterai hanno tentato di fuggire a bordo di un gommone di cinque metri. Solo il tempestivo intervento dei militari a bordo di una motovedetta ha permesso di portare a termine l'operazione sequestrando 35 chili di datteri di mare, attrezzature da pesca, grosso martello e una pinza. Il blitz di oggi rientra in una più ampia attività di indagine che la Guardia Costiera sta portando avanti da mesi, a tutela della salute pubblica. «Il danno ambientale che si procura alla flora ed alla fauna marina nell’attività di estrazione illegale del dattero di mare è enorme - fanno sapere dalla Capitaneria di porto - in quanto si tratta di un mollusco bivalve che cresce all’interno di buchi che scava nella roccia sott’acqua, motivo per cui per pescarli è necessario distruggere e devastare interi tratti di costa. I consumatori di datteri di mare dovrebbero essere coscienti della gravità della loro azione e del fatto che, oltre a pagare prezzi incredibilmente elevati i datteri (probabilmente oltre i 100 euro al chilo), rischiano di essere pesantemente sanzionati e di contribuire alla distruzione dell'ambiente».

Migranti nelle parrocchie della penisola sorrentina, il prefetto "apre" ai sindaci


Fonte: Salvatore Dare da Metropolis

Un progetto condiviso non solo con l’Arcidiocesi di Sorrento/Castellammare di Stabia. Ma anche con la Caritas diocesana. Così da poter scovare a stretto giro locali di proprietà della Chiesa in cui poter ospitare i 240 migranti già “assegnati”. E’ quello prospettato dal sindaco di Vico Equense Andrea Buonocore in una lettera spedita ieri mattina al prefetto di Napoli Carmela Pagano che attendeva risposte dai Comuni “latitanti” - quelli che non hanno aderito allo Sprar - dopo la riunione tenutasi la settimana scorsa. «Ci stiamo muovendo anche stimolando privati a sposare il concetto di accoglienza» dice sul caso Buonocore che attende con fiducia una convocazione per la prossima settimana assieme ai colleghi.

Si tratta con il vescovo 

Il primo cittadino di Vico Equense ha incontrato venerdì scorso il vescovo Francesco Alfano che aveva già discusso del tema migranti con il sindaco di Sant’Agnello Piergiorgio Sagristani. Nessun commento filtra per adesso anche se le sensazioni sono indubbiamente positive. Monsignor Alfano e i sindaci stanno discutendo sul modus operandi da attuare sotto l’egida del prefetto Pagano. Che a quanto pare si è mostrata interessata alla soluzione della penisola sorrentina.


Migranti, chiusi altri due centri d`accoglienza

Sequestri nel Beneventano 

Fonte: Piero Rossano da Il Corriere del Mezzogiorno 

Napoli - Carenze strutturali anche significative, tali da compromettere l'abitabilità degli immobili. E, inoltre, mancanza di alcune certificazioni necessarie quali l'agibilità. A tutto questo si aggiunga anche l'assenza quasi totale di requisiti igienico-sanitari. È lungo l'elenco di inadempienze riscontrato dai carabinieri del Nucleo antisofisticazione e sanità (Nas) di Salemo che, su delega della Procura della Repubblica del tribunale di Benevento, hanno sequestrato ieri due centri di accoglienza per immigrati nello stesso capoluogo e a Durazzano, centro al confine con il Casertano. Erano stati ricavati in strutture che per l'assenza di una lunga serie di requisiti mai avrebbero potuto ospitare persone. m totale, tra i due centri, ve ne erano invece 41. Che già ieri, al termine dell'operazione dei Nas condotta in collaborazione con i colleghi del comando provinciale dei carabinieri, sono stati «dirottati» presso altre strutture della provincia. L'operazione ha portato alla denuncia di sei persone.
 

PD Vico Equense: Appuntamento domenica 30 aprile 2017 in Piazza Umberto I

Paolo Persico
Vico Equense - Il 30 aprile 2017 si tengono le primarie aperte del Partito Democratico per l’elezione del segretario e dell’Assemblea nazionale. Matteo Renzi va verso la vittoria. Gli ultimi sondaggi, come quello dell'Istituto Piepoli, assegnano all'ex premier una percentuale intorno al 65-67% con Andrea Orlando poco sopra il 20% e Michele Emiliano (riammesso solo parzialmente in Lombardia e in Liguria) intorno al 10%. Si voterà dalle ore 8,00 alle ore 20,00 presso il seggio allestito in Piazza Umberto I, 16. Si vota esprimendo tracciando un segno sul nome del candidato segretario o sul motto della lista che vanno automaticamente alla lista. Non sono ammessi voti di preferenza. Possono votare gli iscritti al circolo del PD di Vico Equense e gli elettori residenti nel Comune che sottoscrivono una dichiarazione con cui si “riconoscono nella proposta politica del PD” e versano un contributo di due euro. “Domenica 30 Aprile - ha dichiarato Paolo Persico, commissario del circolo PD - è una tappa importante per il PD a Vico Equense e nel Paese. Il nostro partito chiama iscritti ed elettori a compiere una scelta sul Segretario nazionale e sulle opzioni politiche di fondo. Sarà importante proseguire su questa strada anche per le scadenze future facendo tesoro di quanto abbiamo ascoltato in queste settimane di discussione con i cittadini. La complessa fase che vive la nostra realtà ,in particolare nel mezzogiorno, e gli scenari europei ed internazionali richiedono l’immediata ripresa d’iniziativa e azione del PD.”.

Luigi Romolo Carrino presenta alla Ubik il suo ultimo libro

Venerdì 5 maggio ore 18.30. Si intitola: “Alcuni avranno il mio perdono” 

Vico Equense - Venerdì 5 maggio ore 18.30 Luigi Romolo Carrino sarà ospite alla Libreria Ubik per presentare il suo ultimo libro “Alcuni avranno il mio perdono” edito da E/O, all’interno della straordinaria collana Sabotage, curata da Massimo Carlotto. Una sorta di Romeo e Giulietta ai tempi della camorra. Il titolo riprende il passo shakespeariano «Alcuni avranno il mio perdono, altri la loro giusta punizione.» Nella Napoli di oggi, straziata da una guerra tra fazioni che dura ormai da otto anni, il sangue camorrista si è confuso col sangue degli innocenti. Mariasole Simonetti è a capo della federazione di clan “Acqua Storta” dalla notte in cui uccise il boss reggente davanti agli occhi della madre, la potente Angela Lieto. In quella stessa notte Aldo Musso, fratello del capoclan dell’omonima famiglia, pagò con la vita i dubbi sollevati sulla reggenza di Mariasole. Mentre prosegue il gioco di sangue fra i potenti, il figlio sedicenne di Mariasole, Antonio, scalpita per diventare il capo di un gruppo di piccoli criminali, ma c’è di mezzo il suo amore per Rosa Musso, figlia del nemico giurato di sua madre. La guerra fra le due fazioni continua, ma l’amore tra i due ragazzi mescolerà le carte in modo imprevedibile. Ogni delitto avrà la sua confessione, ogni male verrà scontato, ma solo alcuni verranno perdonati. Con una scrittura carnale, lo sguardo di Carrino si focalizza sulla violenza endemica di una Napoli che irradia pulsioni e amori laceranti, portando con sé echi di uno dei grandi classici della tragedia a cui l’autore partenopeo dona nuova linfa. Luigi Romolo Carrino è nato a Napoli nel 1968, vive a Roma. Laureato in Informatica, è specializzato in Problem Solving e Ingegneria del Software, ambito finanziario. Fra le sue opere ricordiamo i romanzi Acqua Storta (Meridiano Zero, 2008) e Pozzoromolo (Meridiano Zero 2009, selezionato nel 2011 per il Premio Strega), Esercizi sulla madre (Perdisa Pop 2012, selezionato nel 2013 per il Premio Strega), La buona legge di Maria Sole (E/O 2015) e Alcuni avranno il mio perdono (E/O 2017).

900 minori a rischio di abusi sessuali in Campania

Troppo poche le denunce - Al via primo corso a Napoli per rete pediatri “salvabimbi” 

Napoli - Gli “orchi” e i “ladri di infanzia” hanno quasi sempre i volti delle persone più amate e vicine, soprattutto quelli di mamma e papà, ma anche dei parenti, degli amici più intimi, o dei vicini di casa, come tristemente insegnano i più recenti casi di cronaca. Crisi economica, famiglie in difficoltà, conflittualità fra genitori e nella società ed ecco che sale il rischio di maltrattamenti e abusi: sono circa 9.000 i bambini e gli adolescenti under 14 campani a rischio di maltrattamenti e violenze, di questi il 10% è a rischio di abusi sessuali. Si tratta di un tipico fenomeno “iceberg” sottostimato, che nel 70% dei casi si consuma fra le mura domestiche, due volte su tre per mano di uno dei familiari. Nella metà dei casi si tratta di maltrattamenti e violenze psicologiche o fisiche, in uno su dieci di abusi sessuali. Pochissime le piccole vittime che riescono a chiedere aiuto: uno su cinque fra coloro che subiscono abusi sessuali, uno su tre fra chi è oggetto di maltrattamenti e violenze. Le sofferenze restano troppo spesso coperte dal silenzio ed è per questo che Menarini attraverso il sostegno di eventi formativi diretti ai medici, realizzati in collaborazione con la Società Italiana di Pediatria (SIP) e la Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP), si è impegnata nella creazione di una rete antiabusi su tutto il territorio nazionale, sostenuta dalla multinazionale farmaceutica fiorentina con un investimento di 1 milione di euro.
 

venerdì 28 aprile 2017

Gemellaggio tra Sorrento e la città israeliana di Eilat

Mercoledì 3 maggio, cerimonia al Palazzo Comunale con una delegazione guidata dal sindaco Meir Yitzhak Haley. Presenzia l'ambasciatore Dan Haezrachy 

Sorrento - Mercoledì 3 maggio, alle ore 18, presso la sala consiliare del Comune di Sorrento, si svolgerà la cerimonia di gemellaggio tra Sorrento e la città israeliana di Eilat. La delegazione, guidata dal sindaco Meir Yitzhak Haley, e costituita da Fred Mandelli, console onorario d’Italia a Eilat, Benny Gamlieli e Shmulik Taggar, rispettivamente presidente e segretario della Commissione di Gemellaggio della Città di Eilat, sarà accolta presso il Palazzo Municipale dal sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, dai rappresentanti della giunta e del consiglio comunale e dal responsabile comunale dei Rapporti Internazionali, Antonino Fiorentino. Presiederà la manifestazione l'ambasciatore Dan Haezrachy, vice capo missione dell'Ambasciata di Israele in Italia. L’iter per la ratifica del gemellaggio è stato avviato il 22 maggio 2016 con l’approvazione della risoluzione da parte del consiglio comunale di Eilat - scaturita dall'impulso dell'Ambasciata d'Italia in Israele, grazie anche all'apporto diretto del sorrentino Niccolò Manniello, diplomatico italiano a Telaviv - e il 21 luglio dello stesso anno, con il via libera del civico consesso di Sorrento.
 

Sorrento, agli Incontri del cinema l’anteprima per la stampa del film “Maradonapoli”

di Claudia Esposito

Sorrento - Forse c’è qualcosa che ancora non è stato tanto raccontato per immagini su Diego Armando Maradona. Ed è il suo rapporto con i napoletani. E’ questo il fulcro attorno a cui gira “Maradonapoli”, il nuovo film di Alessio Maria Federici che è stato presentato stamattina in anteprima a Sorrento durante la terza giornata degli Incontri del cinema in una proiezione riservata alla stampa. Prodotto da “Cinemaundici” e distribuito dalla Warner Bros, il film-evento racconta Maradona tramite gli occhi e le parole di un intero popolo che ha sognato con lui e grazie a lui. Un Dio pagano che ha affascinato anche chi non amava il calcio unendo, in un solo credo, ceti e classi sociali anche distanti tra loro. Un Dio pagano che affianca, nelle fede laica, i santi a cui i partenopei sono legatissimi, Giuseppe Moscati e soprattutto San Gennaro. Dal 30 giugno 1984, giorno della firma del contratto con la squadra partenopea, quello che era un grande giocatore divenne mito. E come tale, immortale e sempre presente. A oltre trent’anni di distanza, “El Pibe de oro” è ancora ovunque e tangibile, nelle strade, nei vicoli, sulle bancarelle, nei giochi dei bambini in piazza, ma soprattutto negli occhi e nei racconti dei tifosi che in quegli anni stavano cercando di lasciarsi alle spalle il trauma recente del sisma del 1980. “Da romano e romanista – spiega il regista – non capivo il perché di un amore così sconfinato per un calciatore. Siamo andati per strada, tra la gente, per ascoltare aneddoti e ci siamo lasciati trasportare dalle emozioni. Oltre 50 ore di girato che abbiamo cercato di condensare in 73 minuti. Racconti popolari di un passato che non se n’è mai andato, frammenti recuperati in una città che non conoscevo e che mi ha rapito”. La pellicola uscirà in 180 sale in tutta Italia da lunedì 1 maggio per restarvi fino a mercoledì 10.

Un mix d'eccellenza di gourmet, buona musica e tanta amicizia con “A Taste of Mammà”, l'evento che ha aperto la stagione del ristorante pluristellato di Capri

Capri - Circa duecento selezionatissimi ospiti sono stati i protagonisti dell'appuntamento tradizionale che ormai si ripete ogni anno per salutare e dare il via benaugurale alla stagione estiva del locale ritrovo delle buona tavola in un mix tra tradizione ed in innovazione creato dall'inossidabile duo di chef stellati con Gennaro Esposito e Salvatore La Ragione. Tre maestri che venerdì sera hanno dato fondo a tutta la loro fantasia per accontentare i palati raffinati del popolo del Mammà. Regista occulto dell'evento Paolo Federico, General Manager dell'Hotel Punta Tragara che ancora una volta ha creato una scenografia particolare ispirata ai prodotti alla base della cucina mediterranea dalla lunga pasta a candela, a grossi pomodori e prodotti degli orti capresi. Simbolo della serata sempre un cappellino a tema. La carta firmata degli chef Esposito e La Ragione è stata un vero e proprio tripudio di assaggi, finger food dei piatti più ricercati della cucina del Mammà, innaffiati da vini di etichette d'annata e bollicine, che hanno avuto il trionfo finale con una maxispaghettata di mezzanotte apprezzatissima da tutti, tutto seguito dall'occhio vigile del Restaurant Manager di Mammà Enzo Stile. Colonna sonora della serata la voce sensuale soul di Vanessa Jay Mulder accompagnata dalla musica del tastierista Domenico Picone e il bassista Franco Frombolini . La serata è continuata fino alle ore piccole accompagnata dalla disco dance che ha coinvolto il parterre degli ospiti che alla fine hanno brindato con fiumi di champagne per gli immancabili auguri di un'estate ricca di successi per Mammà e l'intero staff.

Un nuovo presidio della polizia municipale nella frazione di Moiano

Vico Equense - Assicurare una maggiore presenza su tutto il territorio per combattere la microcriminalità, garantire la sicurezza e l’ordine nei pressi delle scuole, difendere l’ambiente. Queste le principali motivazioni che hanno spinto l’amministrazione comunale a istituire un presidio della polizia municipale nella frazione di Moiano. Il Sindaco Andrea Buonocore ha dato disposizione affinchè, quanto prima, si allestisca il locale individuato con l’arredo necessario per lo svolgimento di ogni attività finalizzata all’espletamento dei compiti istituzionali. La polizia municipale ha un ruolo importantissimo nel contrasto dell’illegalità e nel mantenimento dell’ordine pubblico. La presenza a Moiano testimonia la volontà di essere più vicini alle frazioni e, in questo modo, contrastare anche quei fenomeni di microcriminalità che interessano sempre più frequentemente le periferie. Un presidio che agevolerà la possibilità di raggiungere tutte le borgate, che saranno organizzate e coordinato dal Comandante Ferdinando De Martino. “Si tratta – commenta il Comandante dei caschi bianchi De Martino - di una concreta risposta alle esigenze, più volte manifestate dalla popolazione, di una maggiore presenza delle istituzioni, così da scoraggiare qualsiasi fenomeno di degrado sociale e contrastare eventuali problematiche di natura criminale."

Un, due, tre, stella!

di Filomena Baratto

Vico Equense - Uno spot pubblicitario mi ha riportato a questo gioco della mia infanzia. E così mi sono trovata giù al cortile di casa a giocare con i miei amici. Scendevamo dopo le 17:00, come da regolamento condominiale e passavamo lì il pomeriggio delle giornate primaverili ed estive. Si sceglieva il gioco votato a maggioranza e il nostro preferito era “Un, due, tre, stella”. La difficoltà del gioco era bloccarsi fingendosi statua quando il compagno, nostro giudice, si girava verso di noi, e muoversi quando invece si girava di spalle. Finita la frase “Un, due, tre stella”, si girava a controllare le statue. Allora accadevano le situazioni più strane e ridicole: qualcuno cadeva, qualche altro faceva finta di non essersi mosso, altri facevano piccoli passi per non cadere, ma finivano con le mani a terra. Qualcuno, pur di non essere squalificato, non si muoveva. Mi piaceva restare immobile nelle pose più strane cercando di non ridere. Ci voleva molto autocontrollo, tanta ironia e voglia di raggiungere la meta. Alcuni, appena il compagno si girava, facevano passi lunghissimi, impossibili, per raggiungere subito il traguardo. A quel punto ricadevano in coda e così si andava avanti fino a quando non ci concentravamo. Era sorprendente trovarsi al traguardo e cogliere di sorpresa il compagno mentre pronunciava:”Un, due, tre stella” prendendo così il suo posto. C’era chi chiacchierava mentre era statuina, chi raccontava barzellette, chi si arrabbiava per non riuscire ad avanzare.
 

Ecologia. Due iniziative alla Sperlonga

Sperlonga
Vico Equense - Inserita all’interno della tredicesima edizione della “Piccola corsa di Primavera”, il prossimo primo maggio, con raduno ore 9 davanti al cimitero, si svolgerà una passeggiata naturalistica alla Sperlonga. Con il Patrocinio del Comune di Vico Equense e la collaborazione del Circolo Sportivo Culturale Aequano e dell’A.A.C.S.T., il percorso inizierà in prossimità del Cimitero comunale, per giungere alla sorgente, con le sue acque, mescolate a quelle di “Capo d’Acqua”, ha dissetato per secoli, gli abitanti della piana Equense, attraverso un acquedotto che l’Abate Gaetano Parancandolo fa risalire ad epoche lontanissime. Durante il percorso, si potrà godere di un panorama mozzafiato dalle colline di Vico che sovrastano Punta Scutolo e il Golfo di Napoli, partendo dalla particolarissima costa in prossimità del Complesso di “Capo La Gala”. Inoltrandosi nello spaccato di verde, si giungerà sino alla sorgente di Sperlonga, detta tale dal latino “spelunca”, ovvero grotta, utilizzata un tempo dai pastori quale ricovero in caso di pioggia o vento durante il pascolo. Il sentiero della Sperlonga, di epoca preromana, costituiva, l’unica via di comunicazione terrestre tra la città di Stabia e i paesi della penisola sorrentina. Nel 1832, la costruzione dell’attuale Statale 145 Sorrentina ha messo in disuso l’importanza di questo percorso lungo il quale fu istituito l’impianto di un posto di dazio. Domenica 30 aprile, sempre alla Sperlonga, nell’ambito del progetto “Primavera Pulita”, l’Associazione Volontari del Faito, in collaborazione con la Sarim, organizza una giornata di pulizia, per la tutela e la difesa della natura e dell’ambiente. La giornata ha prevalentemente un significato educativo, con lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza a contrastare gli episodi di abbandono dei rifiuti.

Cocktail di Primavera in Via Camerelle: Domenica sera dalle ore 18.30 sarà inondata dal profumo di Acqua di Capri

Capri - Il fil rouge che lega Capri Watch e Acqua di Capri nasce negli anni ’90 quasi per caso ad uno dei tavolini dei bar in piazzetta, luogo di incontro di due amici: il noto profumiere napoletano Gino Russo e l’imprenditore caprese Silvio Staiano che ha lanciato nel mondo il suo brand Capri Watch. Una partnership che vide esposte per la prima volta nelle vetrine del negozio di Via Camerelle le eleganti bottiglie Acqua di Capri, un Eau de Parfum caratterizzato dalla sua fragranza ricca di essenze. E quando il sodalizio, dopo i primi successi, si consolidò, con una stretta di mano, iniziò la vera avventura targata Acqua di Capri – Capri Watch. Fu un successo fantastico tanto che il profumo nel 2008 arrivò nella prima fiera mondiale della profumeria ad Hong Kong, dove il marchio Acqua di Capri ottenne un sorprendente successo e da quell’esposizione in Oriente, le richieste arrivarono da tutto il mondo facendo diventare Acqua di Capri un vero e proprio must, testimonial dell’isola azzurra. E nel cuore della primavera di quest’anno Gino Russo e Silvio Staiano hanno voluto organizzare una festa in via Camerelle, sulla strada dello shopping esclusivo, all’esterno dello store da dove tutto è nato, per amici, clienti, turisti, estimatori di Capri Watch e dell’intera gamma di orologi, borse ed accessori made in Capri, per presentare le nuove fragranze griffate Acqua di Capri, Moon of Fire e Sun of Fire, che saranno vendute nella boutique caprese, punto vendita esclusivo del brand.
 

Vico Equense: il rendiconto 2016 in Consiglio comunale

Consiglio comunale
L’assemblea si riunisce alle 9.30 dell’11 maggio

Vico Equense - L’approvazione del rendiconto finanziario 2016 sarà il tema cardine del consiglio comunale di Vico Equense, convocato dal presidente Massimo Trignano per le 9.30 di giovedì 11 maggio. Tre i punti all’ordine del giorno, oltre al rendiconto, nel corso dell’assise cittadina si tratterà l’approvazione dei verbali della seduta precedente e le comunicazioni. Nei giorni scorsi la Giunta del Sindaco Andrea Buonocore ha approvato il rendiconto di gestione per l'anno 2016. Il provvedimento sarà ora sottoposto alla discussione del Consiglio comunale. La funzione basilare del rendiconto è fornire, in una visione annuale della situazione contabile dell'ente, il punto esatto delle procedure amministrative, la valutazione dell'opera attuata, da cui ripartire per attivare la successiva linea di azione. Il consuntivo è stato predisposto secondo lo schema del rendiconto della gestione previsto dalla normativa vigente, che comprende il conto del bilancio, i relativi riepiloghi, il quadro generale riassuntivo, la verifica degli equilibri, lo stato patrimoniale e il conto economico. Al rendiconto sono stati allegati i prospetti del risultato di amministrazione, la composizione del fondo pluriennale vincolato, la composizione del fondo crediti di dubbia esigibilità, il prospetto degli accertamenti per titoli, tipologie e categorie, quello degli impegni per missioni, programmi e macro aggregati, la tabella degli accertamenti imputati agli esercizi successivi, il prospetto dei costi per missione, le spese per l’utilizzo di contributi e trasferimenti da organismi comunitari e internazionali, quello per lo svolgimento delle funzioni delegate dalle regioni. La relazione della Giunta sul rendiconto di gestione non ha solo la funzione di indicare gli atti amministrativi prodotti nell'anno, le opere pubbliche realizzate o il risultato di amministrazione conseguito, ma espone molteplici informazioni e dinamiche, sostanziali per definire l'attività amministrativa svolta nel corso dell'esercizio finanziario terminato.

Seiano. Domani 29 aprile via al mercatino dell’usato

Vico Equense - Il primo appuntamento del mercatino dell’usato, è per domani sabato 29 aprile dalle 16 alle 21. A seguire, domenica dalle 9 alle 13, in cui si potrà “rovistare” tra i numerosi oggetti esposti nel piazzale antistante alla chiesa di San Marco Evangelista a Seiano. “La manifestazione, - spiega il Parroco di Seiano, Don Angelo Castellano – a cura della famiglia parrocchiale San Marco e dei suoi collaboratori, è finalizzata all’esposizione e vendita di merci da parte di privati cittadini, che non siano soggetti che esercitino l’attività in modo professionale”.

"Pasta in spiaggia" a Massa Lubrense

Il 19 giugno il popolare borgo marinaro ospiterà la seconda edizione della manifestazione gastronomica 

Fonte: Giuseppe De Girolamo da Il Roma 

Massa Lubrense - Nell'incantevole scenario di Conca dei Marini-Nerano, una delle baie più belle che il Paradiso terrestre possiede, ospitata dal risto-hotel "Taverna del Capitano" si è svolta la presentazione dell'iniziativa organizzata dal Consorzio Gragnano Città della Pasta e dal Consorzio AmoNerano, "Pasta in spiaggia", giunta alla sua seconda edizione che si svolgerà il 19 giugno nel borgo marinaro di Massa Lubrense. All'interessante tavola rotonda, volta ad illustrare il progetto che mira ad una ancor più grande e significativa proposta espansionistica di apprezzamento dei prodotti di eccellenza di questo territorio, a cominciare dalla pasta e dal pescato che il mare del luogo, vivaddio ancora incontaminato, permette di pescare e gustare, hanno partecipato, insieme ai giornalisti, gli organizzatori della kermesse il presidente e il direttore del Consorzio Pasta di Gragnano Igp, rispettivamente Giuseppe Di Martino e Maurizio Cortese, la titolare della struttura ospitante l'evento Mariella Caputo presidente di "AmoNerano" ed il professor Antonio Giordano, presidente della "Sbarro Health Research Organization" di Philadelphia, uno degli oncologi più importanti del mondo, nonché professore al Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche e Neuroscienze dell'Università di Siena. Di seguito Di Martino e Cortese, portandosi nella postazione allestita sulla spiaggia antistante il ristorante, per realizzare lo show cooking, realizzato con la pasta di Gragnano Igp e con il "pescato a miglio zero", da Alfonso Caputo, chef dello stellato "Taverna del Capitano" insieme alla chef star statunitense Hope Cohen.
 

Primarie PD. Disinteresse e rabbia "Non hanno voluto coinvolgere i cittadini"


Fonte: Antonio Di Costanzo da la Repubblica Napoli 

«Sì, si, le primarie. Quelle con Renzi. C'è pure quello con la barba. Emiliano, ma è pugliese. E c'è quell'altro? Come si chiama?». Luciana Di Cresce, impiegata 38enne, dice, di essere informata, ma più che al voto del Pd sembra essere interessata alle previsioni del tempo: «Se domenica fa bello vado al mare». Storia di un amore non sbocciato in questa tornata elettorale, dove la sfida per un futuro leader del Pd, è vista come un affare interno al partito e non un esercizio democratico aperto a tutti. Scollamento che diventa imbarazzante in alcuni quartieri simbolo, quelli dove un tempo la "classe operaia" dettava la linea politica a sinistra. Rosario Grasso, 51 anni, operaio, sa solo che si voterà per le primarie ma poco più: «C'è stata una cattiva informazione del Pd, non hanno coinvolto la gente. È come se non avessero alcuna voglia di allargarsi ai cittadini».
 

Acqua alla spina, così la provincia si mette in fila a riempire bottiglie

Oggi la Gori apre la «casa» numero 19: «Meno plastica e forte risparmio»

Fonte: Francesca Mari da Il Mattino

Liscia, gasata, a temperatura ambiente o refrigerata: l'acqua a km zero costa dai 3 ai 7 centesimi al litro, con minore impatto sull'ambiente e sulle tasche. In ascesa il fenomeno delle «Case dell'acqua», distributori di acqua alla spina attivi 24 ore su 24, progettati per ridurre la produzione e lo smaltimento delle bottiglie di plastica. «Sorgenti pubbliche» hi tech che permettono ai cittadini di rifornirsi in qualsiasi momento di acqua trattata e sanificata, liscia o frizzante, derivanti dalla rete idrica comunale, con l'impiego di bottiglie riutilizzabili. E oggi a Torre del Greco un nuovo traguardo, con l'inaugurazione del quarto impianto in città. Se nella provincia di Napoli il sistema comincia a farsi strada nel 2012 con alcune istallazioni, è con i protocolli di intesa tra la Gori - la società che gestisce la rete idrica di numerosi comuni - e 16 amministrazioni comunali che si diffonde il "trend" dell'acqua alla spina. Al via nel 2015, con finanziamenti della Città Metropolitana, il progetto promosso da Gori con l'Acquatec, la ditta fornitrice delle strutture e responsabile dell'installazione e della gestione degli impianti, sta raggiungendo ora livelli notevolissimi. Venti gli impianti installati nei 16 Comuni sottoscrittori (oggi a Torre del Greco la quarta al Complesso La Salle, prossimamente la prima a Liveri) per un risparmio di milioni di bottiglie di plastica e migliaia di chili di PET (il materiale contenuto nella bottiglie).
 

La Regione Campania ha pubblicato le informative relative a 23 bandi di attuazione del PSR Campania 14-20

Regione Campania - “A breve - annuncia il Presidente De Luca - pubblicheremo i bandi, la cui dotazione finanziaria complessiva ammonta a circa 210 milioni di euro. Si tratta di ingenti risorse, che vanno ad aggiungersi a quelle già messe a bando nei mesi scorsi per rendere più forte l’agricoltura e favorire la crescita socio-economica dei nostri territori rurali”. “Le informative pubblicate quest’oggi - aggiunge Franco Alfieri, consigliere del Presidente De Luca per l’Agricoltura, Foreste, Caccia e Pesca - contengono gli elementi essenziali dei bandi che saranno emanati gradualmente a partire dalle prossime settimane. Rappresentano, dunque, un utile strumento di orientamento per i potenziali beneficiari in vista dell’imminente presentazione delle domande di sostegno”. “Nelle prossime settimane - aggiunge Alfieri - metteremo a bando 42 milioni per i ‘progetti collettivi di sviluppo rurale’ che, insieme ai progetti integrati, rappresentano una delle principali novità introdotte con il recente processo di revisione del PSR. I progetti collettivi consentiranno ad enti locali ed operatori economici di lavorare in stretta sinergia su iniziative di più ampio respiro e in grado, dunque, di contribuire allo sviluppo del proprio territorio”. “Grazie ai nuovi bandi - conclude Alfieri - saranno disponibili, tra l’altro, 30 milioni per la creazione e lo sviluppo di imprese agricole, 10 milioni per l’avviamento d’impresa per le attività extra-agricole in zone rurali e 20 milioni per investimenti finalizzati all’introduzione, il miglioramento e l’espansione dei servizi di base per la popolazione rurale”. Le nuove opportunità che la Regione Campania sta per mettere in campo saranno presentate di un evento che si terrà prossimamente.

Info: CLICCA QUI

giovedì 27 aprile 2017

PD Vico Equense: Appuntamento domenica 30 aprile 2017 in Piazza Umberto I

Vico Equense - Domenica 30 Aprile si voterà dalle ore 8,00 alle ore 20,00 presso il seggio allestito in Piazza Umberto I, 16. Si vota esprimendo tracciando un segno sul nome del candidato segretario o sul motto della lista che vanno automaticamente alla lista. Non sono ammessi voti di preferenza. I Candidati per l’Assemblea nazionale collegati ai Candidati alla segreteria nazionale nel collegio che comprende il Comune di Vico Equense sono i seguenti:

ANDREA ORLANDO. UNIRE L’ITALIA; UNIRE IL PD

Giuseppe Russo
Rosaria Tassiello
Gennaro Sulipano
Luisa Fiengo
Francesco Mauro
Felicia Accardo
Assunta Sabatino
Antonio Angrisano

MICHELE EMILIANO. NOI CON EMILIANO

Aniello Cuomo
Paola Mazza
Rosario Ruotolo
Giulia Esposito
Alfredo Onorato
D’Elia Mara
Salvatore Morra
Martina Noviello
Michele Sanzone

MATTEO RENZI. AVANTI, INSIEME

Nicoletta Romanoff e Francesco Montanari al Teatro delle Rose per "Le Verità" di Giuseppe Alessio Nuzzo

Francesco Montanari, Nicoletta Romanoff e Giuseppe Alessio Nuzzo
In programmazione sabato 29 e domenica 30 aprile ore 18:45 e 20:40 

Piano di Sorrento - Girato in penisola sorrentina, con un prestigioso cast tutto under 35, il film “Le Verità” arriva al Teatro delle Rose e porta nelle sale di Piano di Sorrento gli attori protagonisti Nicoletta Romanoff e Francesco Montanari, con il regista Giuseppe Alessio Nuzzo. L’appuntamento è per sabato 29 aprile in occasione della proiezione delle ore 20:40 a cui il cast sarà presente per incontrare i fan e presentare ufficialmente al territorio peninsulare un lungometraggio ambientato negli scorci costieri e partenopei, dopo il debutto presso il Padiglione dell'Istituto Luce Cinecittà durante la 73esima Mostra del cinema di Venezia e l’anteprima alle Giornate Professionali di Cinema di Sorrento e al festival di cinema internazionale Capri, Hollywood. Si tratta di un thriller psicologico, distribuito nelle sale cinematografiche a partire da oggi, 27 aprile.
 

Incontri Internazionali del Cinema. A Sorrento focus sulla Francia e sulla comicità

Casa Surace
Sorrento - Tanta Napoli domani nella terza giornata degli “Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento”, 39esima edizione, dedicati quest’anno al genere Comedy e in programma fino al 30 aprile al Chiostro di San Francesco e al Cinema Tasso. Protagonista il collettivo Casa Surace che racconterà al pubblico di Sorrento il successo della loro comicità in rete: all'incontro condotto da Remigio Truocchio, direttore artistico della manifestazione, dal titolo “Il caso di Casa Surace, la comicità viaggia sul web”(ore 10:30, Chiostro di San Francesco), partecipano Simone Petrella (autore e regista), Daniele Pugliese (autore e produttore), Alessio Strazzullo (autore e direttore della fotografia), e gli attori Bruno Galasso, Riccardo Betteghella e Andrea Di Maria. Parte il primo ComedyTalk, il format ideato e condotto da Piera Detassis, con “Questa pazza pazza Napoli” (ore 19:00, Chiostro di San Francesco), ospite la factory partenopea Mad Entertainment (Luciano Stella e Carolina Terzi), con il cast de “La Parrucchiera”, Massimiliano Gallo, Pina Turco, Tony Tammaro e con tre registi del cartoon “Gatta Cenerentola”: Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri. “ComedyTalk” consente ai protagonisti del genere, star e nuovi talenti, registi, interpreti, scrittori, produttori e direttori della fotografia, di dialogare su un tema caldo, intrecciando laboratori di sperimentazione e factory multimediali attive sul territorio campano con il lavoro sempre più sinergico e virtuoso su film, serie tv, web series e animazione.
 

Giornata nazionale per la salute della mano

Il 13 maggio consulti gratuiti all’Ospedale di Sorrento 

Sorrento - Una rinnovata apertura al territorio per il reparto di Ortopedia del Santa Maria della Misericordia a Sorrento, diretto dal Primario Massimo Morra. L’unità operativa aderisce alla Giornata nazionale per la salute della mano, offrendo a cittadini e residenti in Penisola consulti gratuiti. L’iniziativa, coordinata dalla Dottoressa Alessandra Soldati, si tiene il 13 maggio prossimo dalle 9 alle 13, presso la struttura sanitaria. Il team di medici dell’ambulatorio di ortopedia, nell’occasione, offre visite e consulti gratuiti per la chirurgia della mano a quanti ne faranno richiesta, suggerendo, a seconda dei casi, approfondimenti diagnostici, terapie fisiche e conservative, o indirizzando l’utente verso trattamenti chirurgici. "Abbiamo deciso, insieme con la dottoressa Soldati, di aderire a questa importante iniziativa, che si svolgerà per la prima volta all'ospedale di Sorrento – spiega Massimo Morra, primario del reparto di Ortopedia -. Tutte le strutture universitarie ed ospedaliere coinvolte, da nord a sud del Paese, garantiranno visite gratuite, nella speranza di attirare l’attenzione di ognuno di noi verso l’organo di movimento più sofisticato del mondo vivente.
 

Nasce la "Picasso": Luca Castellano dedica una pizza all'artista spagnolo

Luca Castellano
Napoli - Se la mostra dedicata a Pablo Picasso, “Picasso e Napoli: Parade”, sarà visitabile fino al 10 luglio presso il Museo di Capodimonte di Napoli, le suggestioni nate da questo evento culturale rimarranno in città ben oltre la data del finissage. Da ieri, nella pizzeria di Luca Castellano, “Castellano – Le Pizze di Luca”, è entrata in carta la pizza “Picasso”, un omaggio che il maestro pizzaiolo dei Colli Aminei ha voluto riservare al genio di Malaga. “Il Museo e il Parco di Capodimonte, a due passi dalla pizzeria di famiglia, sono sempre state tra le mie mete preferite in città – dice Luca. E, subito dopo aver visitato la mostra e aver letto delle preferenze gastronomiche del grande pittore spagnolo, ho voluto dedicargli una pizza.” Pablo Picasso amava il pesce del mediterraneo, in particolare il pesce azzurro, ed è per questo che la pizza che prende il suo nome ha tra gli ingredienti principali lo sgombro affumicato. E che sgombro! Selezionato e affumicato dallo chef e gourmet napoletano Mario Avallone. Gli altri ingredienti sono provola, oliva Nocellara del Belice, olio del Cilento e un tocco di limone. Una farcitura audace, come audace è stato uno dei protagonisti assoluti dell’arte del XX secolo. Per tutti quelli che visiteranno la mostra “Picasso e Napoli: Parade”, sarà possibile degustare la pizza Picasso con uno sconto del 10%, farà fede il biglietto d’ingresso al Museo.

Africana Famous Club presenta lo Show Party “Carillon”

Praiano - Sabato 29 aprile arriva il party Carillon. Di scena tutte le domeniche al JOIA, è una “One Night” che si è imposta negli ultimi anni sulla scena del clubbing italiano, come una delle migliori serate del panorama nazionale, merito degli spettacoli sempre innovativi ed originali e dell’ottimo prodotto musicale offerto. In consolle ci sarà ospite il DJ Raffaele Castaldo, da sempre uno dei migliori soundmakers della penisola. Dj resident Nello Fiorentino, Voice Sara Conte.

Aldo Savarese ed il packaging sostenibile

Aldo Savarese
Fonte: realgreenboxx.weebly.com 

Produrre packaging innovativo e sempre più sostenibile: il team di Sabox, scatolificio di Nocera Superiore (SA) che produce e distribuisce greenboxX®, ne ha fatto un vero e proprio principio guida. Ne parliamo con Aldo Savarese, Amministratore Unico di Sabox srl e Presidente della Rete per il Packaging Sostenibile: 100% Campania. Cosa significa per Sabox essere sostenibili? “Significa produrre packaging al miglior livello qualitativo possibile, senza gravare sul prezzo finale per i nostri clienti. Per Sabox, nel concetto di qualità rientra a pieno titolo lo sostenibilità, che ha alla base una valutazione di impatto ambientale dell’intero ciclo di vita del prodotto, la cosiddetta Life Cycle Assessment (LCA). Quanto, a suo modo di vedere, l’attenzione di Sabox alla sostenibilità è legata all’essere un’impresa campana? “Direi moltissimo. Negli ultimi anni il nostro territorio è stato al centro delle cronache per disastri ambientali e sociali, dalla terra dei fuochi alla crisi dei rifiuti di Napoli. Da questi eventi abbiamo acquisito consapevolezza di quanto la sostenibilità sia una responsabilità da assumersi a tutti i livelli, dall’individuale al collettivo. Come azienda, dal 2009, abbiamo adottato ed implementato il greenproject, un sistema di gestione ambientale che ha come obiettivo la riduzione progressiva delle nostre emissioni: da allora le abbiamo più che dimezzate. Sempre nel 2009 abbiamo lanciato greenboxX®, l’unica scatola riciclata utilizzando solo maceri campani e certificata FSC® ed EPD®.
 

Dal Messico: tre milioni di pesos a chi dà notizie su Angela Celentano

Fonte: Ciriaco M. Viggiano da Il Mattino 

Vico Equense - La notizia è sulle principali testate del Messico: la Procura generale d'oltreoceano offre tre milioni di pesos - l'equivalente di circa 144mila euro - a chiunque fornisca notizie veritiere su Angela Celentano, la bambina di Vico Equense scomparsa il 10 agosto 1996 durante una gita sul monte Faito, o su Celeste Ruiz, la misteriosa ragazza che nel 2010 affermò di essere proprio Angela, di trovarsi in Messico e di non voler essere più cercata. La voce di una ricompensa era circolata per la prima volta nell'estate 2016 ed era stata successivamente confermata dalle autorità messicane e italiane che indagano sul caso Celentano. All'epoca, però, si era parlato di una cifra vicina al milione e mezzo di pesos, cioè poco più di 72mila euro. In meno di dieci mesi, quindi, la somma sembra essere lievitata fino a raddoppiarsi. Una strategia per ingolosire i possibili informatori?
 

A Sant’Agnello il miracolo dell’oasi in città: Si inaugura domenica 30 aprile

Piergiorgio Sagristani e Marco Rossetti (foto di Vincenzo Califano) 
Fonte: Politica in Penisola

Sant’Agnello - L’Oasi in Città sarà inaugurata a Sant’Agnello domenica 30 aprile 2017 e sarà una novità assoluta, fuor di dubbio un’attrazione per residenti e per turisti italiani e stranieri che, visitandola, avranno l’occasione di immergersi. in un ambiente naturale artificiale, in quanto realizzato dall’uomo, ma che si propone come un luogo ideale sul piano scientifico per conoscere come funziona un ecosistema che ricalca l’habitat agroambientale costiero. Il progetto è stato realizzato dall’Amministrazione Comunale e porta tre firme: quella del Sindaco Piergiorgio Sagristani che ha creduto fortemente nell’iniziativa ed è riuscita a farla finanziare attraverso un bando regionale; quella di Claudio d’Esposito, presidente del WWF Terre del Tirreno e quella di Giovanni Ferraro giardiniere comunale. Tutti e tre fortemente motivati innanzitutto dalla passione primordiale verso la natura e poi dall’intento di dimostrare come su un’area parcheggio in cemento armato nel cuore della città è stato possibile realizzare un angolo di paradiso. Il pubblico che domenica 30 aprile varcherà l’ingresso dell’Oasi si ritroverà al cospetto di un capolavoro dell’ingegno naturalistico in chiave di una moderna architettura ambientale.
 

Nerano, rischi dopo i roghi Lavori per 4 milioni di euro

Nerano
Fonte: sd da Metropolis 

Massa Lubrense - Mettere in sicurezza il costone che sovrasta Nerano e rendere l'angolo blu di Massa Lubrense ancora più accogliente per escursionisti e turisti. Anche in prossimità della Baia di Ieranto. E' questo l'obiettivo dell'amministrazione comunale che da il via alla progettazione degli interventi. Costo dell'intera operazione? Più o meno quattro milioni di euro. Sia chiaro: molto dipende dall'incendio che divampò a Nerano un'estate fa quando, nella notte tra il 25 e il 26 agosto scorsi, le fiamme divorarono una vasta porzione di polmone verde. Gli interventi, se l'intero iter amministrativo dovesse filare liscio, verranno messi a segno soltanto il prossimo anno. Ma la giunta, su proposta del sindaco Lorenzo Balducelli, intende aderire al maxi fondo impegnato per gli enti locali da parte della Regione Campania. Ci sono più o meno 40 milioni di euro a disposizione e il Comune di Massa Lubrenae intende completare gli atti per intercettare risorse preziose. La giunta ha così invitato il funzionario dell'ufficio lavori pubblici Antonio Provvisiero a concludere la procedura al più presto così da partecipare al bando regionale per ottenere il tanto agognato finanziamento.

Il sindaco del popolo è al bivio

Giuseppe Tito
I giudici decidono sull`arresto. Domani il verdetto del Riesame sulla richiesta di domiciliari, maggioranza unita e garantisti. Patto politico per evitare rotture verso le Comunali 2019 dopo polveroni e accuse choc 

Fonte: Salvatore Dare da Metropolis 

Meta - Uniti più di prima accanto a colui che appena eletto ai dichiaro - come d'altronde fa tutt'oggi social network - il sindaco del popolo. E quindi nessuna uscita o scossa di assestamento nel caso in cui il Tribunale del Riesame di Napoli dovesse accogliere l'appello della Procura di Torre Annunziata ordinando clamorosamente gli arresti domiciliari. A 24 ore dal verdetto dei giudici della libertà, Giuseppe Tito può vivere una vigilia serena, almeno sotto il profilo politico. Non è un caso che di recente in giunta sono passate senza intoppi le delibere chiave dell'anno. Ovvero piano triennale delle opere pubbliche e bilancio di previsione.
Maggioranza compatta 


Vico Equense c'è... Le verità su Repubblica e Corriere della Sera. Il film girato in città da oggi al cinema


Vico Equense c’è…Torna la "Notte del lavoro narrato"

Iniziative in tutta la Campania per raccontare storie di vita quotidiana, legate al proprio mestiere e professione

Fonte: Imma Amitrano da La Repubblica Napoli

Torna La "Notte del lavoro narrato”. Venerdì 28 aprile, a partire dalle 20.30, donne e uomini di tutte le età si incontreranno per leggere, narrare, ascoltare e cantare storie legate alla loro professione, alla loro quotidianità di dipendenti o professionisti. L'appuntamento, giunto alla quarta edizione, è ideato dal sociologo e scrittore Vincenzo Moretti, col giornalista (nonchè fondatore di Casa Suraca) Alessio Strazzullo, organizzato da lavorobenfatto.org col blogger Jepis Bottega. A fare da protagonista è, appunto, lavoro ben fatto, quello che nobilita l'uomo e conferisce autonomia, dignità e rispetto. In un momento in cui la disoccupazione e gli incarichi sottopagati costituiscono una realtà comune a molti, l'evento rappresetna una contronarrazione efficace e necessaria per confrontarsi, raccontandosi. Per partecipare, bisogna inviare una mail a lavoronarrato@gmail.com, riunirsi con chi e dove si preferisce e dar vita a una narrazione collettiva. Si tratta di un'occasione per capire il significato del concetto di lavoro oggigiorno, tra precarietà, insicurezze, o l'esplorazione di antichi mestieri di ieri, ormai persi, o evolutisi col passare del tempo.
 

Vincenzo Salemme inaugura gli “Incontri del cinema” di Sorrento

Vincenzo Salemme
di Claudia Esposito 

Sorrento - Quarant’anni di carriera e non sentirli. Quattro decenni a suon di risate tra cinema e teatro ripercorsi nella giornata inaugurale degli Incontri del cinema di Sorrento che si sono inaugurati ieri e quest’anno dedicati al genere “comedy”. E’ stato l’attore partenopeo a inaugurare la kermesse con un incontro dal titolo “Dal teatro al cinema: 40 anni di commedie” tenutosi nel Chiostro di San Francesco e moderato da Remigio Truocchio, direttore artistico della kermesse. Tra battute, ricordi e sketch tratti dei suoi film più celebri, Salemme ha ripercorso la sua carriera parlando a tutto tondo di cosa voglia dire fare l’attore. “Oggi non si riesce più a far ridere come una volta – ha spiegato l’attore – perché la comunicazione è cambiata. Lo stesso divismo non esiste più: ormai gli attori sono sempre in tv, nei reality, sui social e così facendo si diluiscono. Prima invece i divi erano tali perché, per vederli, bisognava solo andare al teatro o al cinema”. Ricorda gli esordi, il teatro, quella vocazione comica “che ho avuto fin da ragazzino, quando ho visto che dicevo cose che per me erano normali e invece la gente rideva”. E poi la compagnia di Eduardo, le prime tournee in giro per l’Italia con pochi soldi in tasca, e poi la chiamata del cinema grazie alla produttrice Rita Rusic che aveva sentito che le sue commedie stavano riscuotendo successi. “Quando mi arrivò via fax la proposta di fare un film con lei, rimasi un quarto d’ora paralizzato sul divano che non capivo più nulla” racconta Salemme al pubblico. Da allora un successo dietro l’altro, tra cui “L’amico del cuore”, “Amore a prima vista”, “Volesse il cielo”, “Cose da pazzi”, “Sms”, “Ex”, “E fuori nevica”. Pellicole dove è stato anche affiancato da donne bellissime come Eva Herzigova, Luisa Ranieri, Mandala Tyde, Sabrina Ferilli e Manuela Arcuri, queste ultime due entrambe bellissime ed entrambe coinvolte nel cast di “A ruota libera” ma due dive che non si potevano sopportare tra loro. Della Herzigova, però, conserva un ricordo speciale: “Erano gli anni che era al top come modella, era stata anche a Sanremo.
 

Agli Incontri di Sorrento, la risposta napoletana a Checco Zalone campione di incassi

di Claudia Esposito 

Sorrento - Parte da Napoli la sfida a “Quo Vado?” di Checco Zalone. Con coraggio, irriverenza e un pizzico di provocazione, l’anteprima del film “E se mi comprassi una sedia?” ha concluso la prima giornata degli Incontri del cinema di Sorrento al Teatro Tasso con la partecipazione del regista e gran parte del cast. La pellicola vuole competere con il fenomeno campione d’incassi, raccontando un pezzo d’Italia, quella della produzione cinematografica, i suoi bisogni ed i suoi sogni. Scritta, diretta e interpretata da Pasquale Falcone (“Amore con la S Maiuscola”, “Lista civica di provocazione”, “Io non ci casco”), la pellicola è impreziosita da tre citazioni, tratte dai film “Cosi parlò bellavista”, “Miserie e Nobiltà” e da uno sketch di Massimo Troisi. “E se mi comprassi una sedia?” annovera un nutrito cast composto da Gianni Ferreri, Tano Mongelli, Fabio Massa, Elena Baldi, e può contare sulla partecipazione straordinaria di Benedetto Casillo e Sergio Solli di nuovo insieme dopo 32 anni in un film, e quella amichevole di Nicola Acunzo, Salvatore Cantalupo, Rosaria De Cicco, Ernesto Lama e Pietro De Silva. Non si può lanciare una sfida a Zalone senza chiamarlo in causa.
 

mercoledì 26 aprile 2017

Liti sugli scogli…

Scogliera marina d'Aequa
Il sindaco di Vico: non ho rilasciato io le concessioni

Vico Equense - Oggi sul Corriere del Mezzogiorno, si parla di scogliere che diventano lidi. Sono due le aree al centro della vicenda, si legge nell’artico di Fabrizio Geremicca. La prima è situata a Capo d'Orlando, l'altra barriera frangiflutti affidata in concessione è situata al capo opposto della costa vicana, alla Marina di Seiano. Su questa scogliera, sono già cominciati i lavori ed è stata ricavata anche una rotonda belvedere. La vicenda delle barriere frangiflutti affidate ai privati, si diceva, sta suscitando non poche proteste da parte degli ambientalisti. Sulla vicenda è intervenuto l’ex sindaco Benedetto Migliaccio. «Già in passato - dice Migliaccio - ci furono richieste dei privati che avrebbero voluto trasformarle in lidi, ma espressi parere negativo, perché ritenevo che si sarebbe finiti con lo stravolgere profondamente la natura dei luoghi». Andrea Buonocore, il primo cittadino in carica, disconosce a sua volta la paternità di una scelta che sostiene di avere ereditato. «Da luglio 2016 ad oggi - afferma io non ho rilasciato alcuna concessione perle due scogliere. Il fatto che ora partano gli interventi dipende da atti amministrativi adottati prima che io fossi eletto».

"I Capelli di Venere" e l'origine della vita sulla Terra: dalla Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli la scoperta dei batteri primordiali

Lo studio del Presidente Roberto Danovaro pubblicato dalla rivista "Nature Ecology and Evolution".

Napoli - "I Capelli di Venere", colonie di batteri scoperte dopo l'eruzione del 2011 del vulcano sottomarino Tagoro, situato nell'arcipelago delle Canarie, rappresentano l'origine della vita. Questa la preziosa scoperta che parte dalla Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli, grazie alle attività di ricerca coordinate dal Professor Roberto Danovaro, Presidente dell'Ente di Ricerca partenopeo. Lo studio è stato pubblicato dalla rivista scientifica "Nature Ecology and Evolution". L'equipe dei ricercatori, ha esplorato analiticamente gli effetti dell’eruzione del vulcano Tagoro riscontrando, sorprendentemente, la presenza di un nuovo habitat sviluppatosi ad altissime temperature: I Capelli di Venere. Si tratta di colonie di batteri disposti in lunghi filamenti di colore bianco che ricoprivano, come una folta capigliatura, la sommità del vulcano sommerso. Prelevati da robot sottomarini, analizzati nei laboratori per osservazione, "I Capelli di Venere" rappresentano una scoperta del tutto nuova per la scienza, una nuova specie appartenente all'ordine Thiotrichales, Thiolava Veneris, batteri in grado di vivere in ambienti estremi, con alte temperature ed esalazioni tossiche, caratteristiche tipiche dei luoghi dove potrebbe essere nata la vita sulla Terra.
 

L`accusa di Rossi Doria: Il Pd a Napoli non esiste”. De Luca ha una gestione verticistica della Regione`

Marco Rossi Doria
Fonte: Conchita Sannino da la Repubblica Napoli 

«Il PD a Napoli non esiste. Su questo, dico provocatoriamente, credo siano d'accordo anche Renzi e Orlando», taglia corto Marco Rossi-Doria. «Troppi errori, troppe rendite di posizione. E poiché noi il 30 aprile voteremo anche per l'assemblea nazionale, si può chiedere laicamente che chi in questi anni ha parlato tanto e fatto pochissimo, a Napoli e in Campania, dimostri le sue competenze oppure levi il disturbo? Non lo dico solo in veste di responsabile della mozione di Orlando in Campania. Contro quel genere di occupazione dello spazio politico, mi sono sempre battuto». Ha fatto un lungo giro, l'ex maestro di strada Rossi-Doria, prima di tornare a impegnarsi attivamente di politica nella sua terra: dopo la sfida contro Rosa Russo lervolino al Comune - e contro Antonio Bassolino, era il 2006 quando varò la lista dal basso "Decidiamo insieme" - è stato sottosegretario all'Istruzione e all'Università nei governi Monti e Letta tra il 2011 e 2014, poi assessore nell'ultima giunta Marino a Roma. Oggi, alle 17.30, in centro antico (via Nilo, 16), insieme a nomi noti dei democrat, esporrà le sue ragioni «Per provare a ricostruire una politica sensata». Rossi-Doria, partiamo da un dato. Lei si schiera con Orlando, ma quelli che si battezzarono "Giovani turchi" non possono chiamarsi fuori dal disastro dem in Campania. «Io ho scelto la mozione Orlando, ma pacatamente, perché mi riconosco di più nel suo sguardo sulla scuola e sul Mezzogiorno. E trovo anche condivisibili molte delle cose che propone la mozione Renzi.
 

Rischio cardio-vascolare, a Sorrento arriva il Camper della Salute

Sorrento - Sabato 29 aprile, dalle ore 9 alle 13 e trenta in piazza Tasso, a Sorrento, farà tappa il Camper della Salute: una mattinata dedicata ad effettuare uno screening sulla popolazione locale sul rischio cardio-vascolare. Promossa dal Rotaract Sorrento, con il patrocinio del Comune di Sorrento ed il sostegno del Rotary Club Sorrento, l’iniziativa si avvarrà della supervisione di Costantino Astarita, primario delle Unità Operative Complesse di Cardiologia e Utic degli Ospedali di Sorrento e Castellammare di Stabia. Lo screening consisterà nella misurazione del colesterolo totale, della glicemia e della pressione arteriosa i cui valori, incrociati con l'età, il sesso, l’assenza o presenza della condizione di fumatore e di diabete, consentiranno il calcolo preciso della percentuale di rischio di malattia cardiovascolare nei dieci anni successivi. Le malattie cardiovascolari sono la prima causa di malattia, disabilità e morte nel mondo occidentale e in Italia. Esse rappresentano un problema di notevole rilevanza sociale impegnando anche una grande quantità di risorse economiche, pari a una larga fetta della spesa sanitaria annuale. Si calcola che ogni anno in Italia muoiano circa 240mila persone per malattie cardio-vascolari, molto più che per tumori o altre malattie. La causa sono alcuni fattori eziologici, detti fattori di rischio, alcuni dei quali sono modificabili: ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia, fumo, diabete mellito, obesità, sedentarietà.

Primo Maggio, concerto alla Grancia di Crapolla

Crapolla
Vico Equense - Lunedì, 1° maggio 2017, ore 11,15, a Grancia di Crapolla, San Salvatore, concerto del duo Maurizio Aiello al violino e Daniele Aiello alla chitarra, padre e figlio, in musiche di Paganini, Mozart, Pablo de Sarasate. Questo è il primo dei cinque appuntamenti della rassegna “J.A.M.M. anche a Santa Maria del Castello 2017” a cura dell’Associazione Aequa 20. Da Vico Equense, inerpicandosi lungo una delle tante strade strette e tortuose che sembrano condurre tutte verso il cielo, non prima però di aver sfiorato con le proprie orecchie gli enormi muri in pietra e i piccoli orti coltivati esclusivamente a pomodoro e basilico, si raggiunge un luogo subito ammaliante e speciale, sulla sommità di un colle dove si scopre una monumentale struttura cinquecentesca – che da sola – dà nome, forma e sostanza all’azienda vinicola “Abbazia di Crapolla“. La grancia (granaio) benedettina (1200 circa) di Crapolla prende il nome dal fatto che era originariamente di proprietà della abbazia di Crapolla in Massalubrense (Torca); l’antica struttura, lentamente e inesorabilmente abbandonata, è stata acquistata dieci anni fa e quasi tutta restaurata da due appassionati del vino, Fulvio Alifano e Giuseppe Puttini che hanno migliorato l’originale vigneto e piantato ex novo nuovi vitigni con pregevoli risultati produttivi. Per l’occasione dalle 10.30 alle 11.15 sarà possibile visitare la chiesetta di Santa Maria delle Grazie vicina alla grancia, e dalle 15.30 alle 16,.00, nel caso ci fossero persone interessate, la cappella di Santa Lucia a Massaquano, con affreschi di scuola giottesca.

Per info: 3396031725 - 3389430527

In attesa dell’evento culturale estivo con la mostra dedicata a Marc Chagall, a Villa Fiorentino e nelle piazze di Sorrento arrivano le opere e le installazioni di Matteo Pugliese

Opera di Matteo Pugliese
Sorrento - Un’estate all’insegna della grande arte. E’ quella che si appresta a vivere Sorrento con due appuntamenti dal grande appeal per gli appassionati, ma anche molto interessanti per quanti sanno apprezzare la bellezza in tutte le sue forme. Il primo momento è dedicato alle opere ed alle installazioni dell’artista milanese Matteo Pugliese che farà da preludio al clou della stagione con l’esposizione dei dipinti del pittore di origine bielorussa ma francese di adozione, Marc Chagall. La mostra dei lavori di Pugliese è già in fase di allestimento. L’evento, dal titolo “Vortici”, realizzato dalla Fondazione Sorrento, presieduta dall’amatore Gianluigi Aponte e guidata dall’amministratore delegato Gaetano Milano, e dal Comune di Sorrento retto dal sindaco Giuseppe Cuomo, coinvolgerà l’intera città della costiera grazie alle installazioni posizionate nelle principali piazze cittadine, come già accaduto negli anni scorsi con le opere di altri grandi artisti internazionali come Arnaldo Pomodoro, Augusto Perez, Pietro Consagra, Umberto Mastroianni e Giacomo Manzù. Al momento è in corso la sistemazione della prima scultura in piazza Andrea Veniero dal titolo “La Spina”. Sarà poi la volta di piazza Angelina Lauro dove troverà posto “Die Mauer”, opera realizzata nel 2009 in occasione del ventennale della caduta del Muro di Berlino. In piazza Sant’Antonino, nei pressi dell’ingresso del Palazzo municipale, sarà posizionato il “Custode Samurai X” di colore nero, mentre un’ installazione molto simile ma di colore rosso, il “Custode Samurai V”è destinato al ponticello che sovrasta la fontana che sorge all’ingresso di Villa Fiorentino. Al porto di Marina Piccola, in piazza Marinai d’Italia, entro il 10 maggio arriverà il colossale “Custode Samurai VIII Magnum” tutto in marmo di Carrara e del peso di diverse tonnellate.
 

Libri. Salvo Iavarone presenta “Raccolta di saggi di sociopolitica”

Relatore, il vice direttore del Tg1, Gennaro Sangiuliano 

Sabato - Sabato 29 aprile, alle ore 18, presso la sala consiliare del Comune di Sorrento, si terrà la presentazione del libro di Salvo Iavarone dal titolo Raccolta di saggi di sociopolitica. A presentare il volume, dopo i saluti del sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo e dell’assessore alla Cultura, Maria Teresa De Angelis, sarà Gennaro Sangiuliano, vice direttore del Tg1. Il libro si compone di due parti. La prima contiene un’intervista dell’autore, dove si approfondisce il panorama socio politico nazionale, cercando di capire dove siano i limiti dell’incomprensione ed i confini di possibili vie d’uscita. Nella seconda parte, divisi per temi, una serie di articoli pubblicati da Iavarone su varie testate relativi a emigrazione italiana nel mondo, crisi della destra, crisi delle istituzioni, questione meridionale e politica economica.

Pro Loco Vico Equense. I luoghi dei sapori

Giulio Dubbioso
Vico Equense - Percorsi di conoscenza enogastronomica, del territorio e della sua storia. E’ questa l’iniziativa della Pro Loco Vico Equense denominata “I luoghi dei sapori”. Visite guidate nelle aziende agricole dove nascono i prodotti della nostra zona. Un viaggio tra le eccellenze enogastronomiche e le bellezze naturalistiche e storico-paesaggistiche che rendono unico il nostro territorio L’appuntamento è per domenica 30 aprile, ore 10:00 a Montechiaro con l’azienda agricola di Giulio Dubbioso. Quattro ettari nei quali è possibile trovare sia le tipiche coltivazioni della penisola sorrentina, come il pomodoro di Sorrento, l’olio DOP penisola sorrentina, le uve da cui il vino DOP Penisola Sorrentina, degli agrumi, in particolar modo il limone sorrentino IGP allevato nel classico giardino sorrentino realizzato in pali di castagno alti fino a 9 metri e circondato dalle pagliarelle di cannucce a difesa dei venti, sia produzioni meno note e forse per questo ancora più interessanti, i pomodorini gialli invernali, la zucchetta gialla, il mais di Castello, i famosi fagioli butirri. Infine una delle produzioni più caratteristiche è quella storica della noce della Penisola Sorrentina.

Fondazione F.A.S.T.: Il QR CODE Campania sicura

Giovedì 27 maggio dalle ore 17:30 presso la S.S. Trinità e Paradiso - Vico Equense 

Vico Equense - Il 27 aprile alle ore 17.30 presso la SS. Trinità e Paradiso di Vico Equense, si svolgerà un incontro organizzato dalla Fondazione Vico Equense F.A.S.T (Formazione – Ambiente – Sviluppo – Turismo) dedicato al QR CODE Campania Sicura, uno strumento di certificazione che attesta la qualità e la salubrità dei prodotti agroalimentari che vengono messi in commercio e che finiscono sulle nostre tavole. Nel corso dell’appuntamento, infatti, le aziende agricole e le famiglie del territorio vicano potranno conoscere le caratteristiche di questo sistema di sicurezza e trasparenza alimentare, oltre che prendere visione del bando che seleziona quelle imprese che potranno beneficiare di una serie di investimenti in strumenti e sistemi finalizzati a certificare la qualità dei prodotti proprio tramite il QR CODE Campania Sicura. Un’iniziativa molto importante, non solo per le imprese che operano nella filiera agroalimentare, ma soprattutto per la salute e il benessere di noi consumatori. Nato e sviluppato da un gruppo di giovani professionisti, il QR CODE Campania Sicura rappresenta uno strumento per evidenziare le qualità dei prodotti agroalimentari campani, favorendone la commercializzazione. L’utilizzo della Certificazione QR CODE Campania Sicura assicura una serie di benefici, tra cui:
• Garanzia delle produzioni nelle vendite e nella trasformazione dei prodotti agroalimentari destinati ai mercati nazionali ed internazionali
• Trasparenza e aumento della fiducia dei consumatori
• Valorizzazione commerciale dell’immagine aziendale